Biodinamica Cranio Sacrale

BIODINAMICA CRANIO SACRALE

Il trattamento Biodinamica Cranio sacrale, è una forma di contatto in cui le mani dell’operatore diventano strumento in grado di interrogare, ascoltare e rispondere a ciò che il corpo vuole comunicare, è una tecnica non invasiva nata dalle intuizioni dell’osteopata Sutherland e che ha la capacità di facilitare la connessione con la potenza guaritrice intrinseca del corpo. Il sistema cranio sacrale è costituito dalla struttura ossea, cioè ossa craniche, colonna vertebrale e osso sacro, dalle membrane meningee interne al cranio, dal fluido cerebro-spinale detto liquor e dalle strutture che regolano la produzione, il riassorbimento e il contenimento del liquido spinale.

Il movimento del sistema cranio sacrale è un movimento ondoso. La nostra vita embrionale si forma nei fluidi e noi ne siamo un agglomerato (linfa, sangue, liquido cefalorachidiano, matrice fluida Intra ed extracellulare)….va da sé immaginare che un trattamento di Biodinamica cranio-sacrale innesca un processo di salute che coinvolge l’intero essere in tutte le sue forme.

 

BENEFICI

Dolori alla schiena, colpi di frusta, scoliosi, traumi post trattamento dentali, dolori muscolari, distorsioni, cefalee, emicranie, problemi cervicali,spinali, sciatica, ernie discali,  traumi della nascita, dolori mestruali, esaurimenti, fatica cronica, iperattività dei bambini, insonnia, problemi emotivi, disordini della mandibola e dell’articolazione temporo-mandibolare, difficoltà di apprendimento, disordini nervosi. Il trattamento è consigliato nel periodo della gravidanza, e dopo qualsiasi trauma sia di tipo emotivi o fisico.

 

Anna Erranti

Professionista Biodinamica Cranio Sacrale, iscritta a registro operatori italiani (R.O.I.C.S.) e nell’elenco Operatori Cranio Sacrale in Discipline del Benessere della regione Toscana.

Tel: 3496691626

 

La Biodinamica Cranio Sacrale: Il Respiro della Vita Guarisce il Corpo

La biodinamica Cranio Sacrale si tratta di un processo simultaneo, non lineare.

Se aspetti quietamente, immerso nella quiete del tuo cuore, ti connetterai intrinsecamente alla quiete che organizza il movimento inerziale nel tuo cliente.

Quando queste due quieti si uniscono – fulcro con fulcro – il movimento inerziale allora diventa quiete, che da quiete agli schemi d’interferenza distruttivi nel corpo del cliente. All’interno di questo neutro, come viene chiamato, la quiete emana dal centro del cliente e rilassa le contrazioni nella sostanza fondamentale nel suo corpo.

La leggerezza, che è intrinseca alla quiete, crea un senso di galleggiamento che espande lo spazio, rallenta il tempo, e disinnesca il movimento inerziale creato dalla matrice indurita del corpo. A questo punto, la risonanza della respirazione primaria – il campo della vita auto organizzante che ha creato il corpo – si sincronizza nel tono con la matrice e la trasforma dal gel a fluido che può fluire liberamente con il movimento della salute.

Come un fluido, la matrice fluisce con la Respirazione Primaria, così il suo movimento fluido riflette accuratamente i segnali che sono trasmessi, come informazioni di salute, direttamente alle cellule. Le proteine recettore-effettore presenti sulla membrana cellulare sono le unità fondamentali della coscienza delle cellule per cui, una proteina riceve un segnale e un’altra prontamente risponde, riorientando la funzione della cellula. E’ attraverso il suono dei suoi segnali di risonanza che il Respiro della Vita trasmette informazioni di salute alla matrice fluida del corpo, che a sua volta trasferisce questi segnali alle proteine della membrana cellulare. La membrana allora istruisce la cellula a svolgere una particolare funzione: lasciare entrare il nutrimento, lasciare uscire i rifiuti, cambiare la polarità, trascrivere una nuova proteina, rilasciare un ormone o un neurotrasmettitore, cambiare la posizione della cellula, cambiare la sua forma, duplicarsi, dissolversi etc.

Quando i movimenti inerziali diventano movimenti di salute, disintegrazione, malattia e morte cellulare ritornano a un’ interezza organizzata – questa è la trasmutazione. Il potere di riportare coerenza in un organismo stressato è una funzione caratteristica della vita.

Durante la trasmutazione la salute si ristabilisce nella quiete. Quando un operatore biodinamico si connette con un cliente in questo modo, lui o lei sta accedendo al mistero della matrice vivente. Nelle parole di James Oschman, autore di Energy Medicine, la matrice  “….è un lavoro di rete ‘sovramolecolare’ continuo e dinamico che si estende ad ogni angolo e fessura del corpo: una matrice nucleare all’interno di una matrice cellulare, all’interno di un tessuto connettivo. In sostanza, quando tocchi un corpo umano, stai toccando un sistema interconnesso con continuità, composto da tutte le molecole nel corpo allineate insieme in questo complicato lavoro di rete”

Tratto da: STILLNESS La pratica Craniale Biodinamica e l’Evoluzione di Coscienza di Charles Ridley